Site Overlay

Stagione Teatrale 2022-23


domenica 13 novembre, ore 21:00

LISISTRATA

con Amanda Sandrelli

Lisistrata ci guarda dal lontano 411 a.c., anno del suo debutto nel teatro di Dioniso ai piedi dell’Acropoli di Atene e scuote la testa sconsolata di fronte alle tragedie, alle miserie, ai disastri provocati da quella stupidità, arroganza, vanità, superficialità, che sono tutti sostantivi femminili, come la guerra che da questi viene immancabilmente generata.
Arca Azzurra e Ugo Chiti si cimentano con il testo classico Lisistrata in chiave contemporanea, ma rispettosa dell’originale. Amanda Sandrelli è la protagonista perfetta per questa commedia di Aristofane, che – attraverso un meccanismo teatrale modernissimo, una specie di farsa dove si ride molto – ci fa scoprire, in maniera paradossale e insieme umanissima, senza falso pudore e con continui doppi sensi, i meccanismi perversi dell’irragionevolezza umana.

durata: 1h 30’

di Aristofane
adattamento e regia Ugo Chiti
con Amanda Sandrelli
e con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci,
Gabriele Giaffreda, Elisa Proietti, e con Lucianna De Falco nel ruolo di Spartana
scene : Sergio Mariotti
costumi : Giuliana Colzi
luci : Marco Messeri
musiche : Vanni Cassori
produzione Arca Azzurra


domenica 18 dicembre, ore 21:15

CHRISTMAS TIME!

Coro SpringTime

Il Coro SpringTime nasce a Livorno nel 1998 sotto la guida del M° Cristiano Grasso che ne è tuttora il direttore e che cura tutti gli arrangiamenti. Nel corso degli anni si è fatto conoscere in Italia e all’estero, grazie ad esibizioni sempre cariche di energia e grande pathos.
Un concerto che spazia nell’universo musicale degli SpringTime e, per l’occasione, alcune famosissime canzoni natalizie, fino a trasformare il teatro in un coro totale, colorato dal Gospel.

durata: 1h

diretto da M° Cristiano Grasso
produzione GAMP


martedì 17 gennaio, ore 21:00

LA DOLCE ALA DELLA GIOVINEZZA

Elena Sofia Ricci

Tennessee Williams, autore di La dolce ala della giovinezza, ha una straordinaria abilità a costruire personaggi femminili al limite del delirio, sul bordo dell’abisso. Elenia Sofia Ricci magistralmente interpreta Alexandra del Lago, star del cinema in declino, non più giovanissima, alcolizzata e depressa, in fuga da quello che crede un insuccesso del suo ultimo film, cerca un rimedio alla solitudine nelle braccia di un gigolò, giovane e bello, un attore fallito in cerca di rilancio, ma destinato ad una triste fine, una volta che ha perduto il suo unico bene, la gioventù. Ma Williams, da grande drammaturgo è capace sempre di stupirci, sovvertendo genialmente il destino della nostra eroina.

durata: 1h 30’

di Tennessee Williams
regia Pier Luigi Pizzi 
scene e costumi Pier Luigi Pizzi 
con Gabriele Anagni
e con Chiara Degani, Flavio Francucci, Giogio Sales, Alberto Penna, Anastasia Doaga, Eros Pascale, Marco Fanizzi
musiche originali Stefano Mainetti 
produzione Best Live/Fondazione Teatro della Toscana


giovedì 9 febbraio, ore 21:00

IL CACCIATORE DI NAZISTI

L’avventurosa vita di Simon Wiesenthal

Non voglio che le persone pensino che è stato possibile che i nazisti abbiano ucciso milioni di persone e  poi l’abbiano fatta franca. Ma io voglio giustizia, non vendetta.  Simon Wiesenthal  

A cavallo tra un avvincente thriller di spionaggio e l’indagine storica, rivissuta con umana  partecipazione e un tocco di caustico umorismo ebraico, Il cacciatore di nazisti racconta la storia  di Simon Wiesenthal, che dopo essere sopravvissuto a cinque diversi campi di sterminio dedica il resto della sua esistenza a dare la caccia ai responsabili dell’Olocausto. 

Lo spettacolo di Giorgio Gallione, basato sui libri dello stesso Wiesenthal e affidato  all’interpretazione di Remo Girone, si interroga non solo sulla feroce banalità del male ma anche sulla sua genesi. Un modo per reagire a quella che Simon Wiesenthal ricorda come la più cinica  delle armi psicologiche utilizzate dalle SS contro i prigionieri dei Lager: “Il mondo non vi crederà.  Se anche qualche prova dovesse rimanere, e qualcuno di voi sopravvivere, la gente dirà che i fatti che voi raccontate sono troppo mostruosi per essere creduti”. 

con Remo Girone 
testo e regia di Giorgio Gallione 
scene e costumi Guido Fiorato  
luci Aldo Mantovani  
progetto artistico Giorgio Gallione e Gianluca Ramazzotti 
produzione Ginevra Media Production e teatro Nazionale di Genova 


venerdì 24 febbraio, ore 21:00

PIGIAMA PER SEI

con Laura Curino, Antonio Cornacchione, Rita Pelusio, Max Pisu, Roberta Petrozzi, Rufin Doh Zeyenouin

Lui, lei, l’altra: il più classico dei triangoli, che però diventa un poligono perfetto quando si aggiungono alla vicenda nuovi personaggi che intrecciano ulteriormente le trame relazionali. Ognuno è costretto a interpretare un ruolo diverso a seconda di quali siano le persone presenti nella stanza, in un crescendo turbinante di equivoci e risate.
Un cast corale per uno spettacolo al quale lo spettatore si appassiona, immedesimandosi involontariamente, per capire come i vari personaggi riusciranno a trovare soluzioni a situazioni che diventano via via più intricate, fino allo scioglimento finale dovuto all’arrivo di un inaspettato deus ex machina.

durata: 1h 50’

di Marc Camoletti
regia Marco Rampoldi
con Laura Curino, Antonio Cornacchione, Rita Pelusio, Max Pisu
e con Roberta Petrozzi, Rufin Doh Zeyenouin
drammaturgia Paola Ornati
scene Nicolas Bovay
costumi Gianluca Sbicca
luci Manuel Frenda
suono Marco Strobel Ticozzi
tecnica DB Sound di Andrea Borgnino
assistente alla regia Lucia Marinsalta
organizzazione generale Sara Novarese
produzione Rara / Nidodiragno – CMC


venerdì 10 marzo, ore 21:00

I DUE PAPI

con Giorgio Colangeli e Mariano Rigillo

“I Due Papi” è il titolo della produzione italiana di “The Pope” di Anthony McCarten (pluripremiato autore per “L’ora più buia”, “La teoria del tutto” e “Bohemian Rhapsody”), opera teatrale da cui è tratta la pellicola di successo prodotta da Netflix, con protagonisti Anthony Hopkins e Jonathan Pryce e candidata agli Oscar, ai Golden Globe e ai Premi Bafta.
Una commedia di straordinaria forza emotiva.
In questo racconto – affascinante, avvincente e volte ironico – di due uomini molto diversi, Papa Ratzinger e il Cardinal Bergoglio sono alle prese con il loro complesso passato e un futuro ancor più difficile. Dal passaggio all’età adulta sotto le dittature in Germania e Argentina allo scandalo degli abusi sessuali da parte del clero, i due Papi provano a far luce su una delle istituzioni più segrete del mondo. Al centro di tutto, una domanda senza tempo: nei momenti di crisi, bisogna seguire le regole o la propria coscienza?

di Anthony McCarten
Traduzione Edoardo Erba
con Anna Teresa Rossini
e con Cristina Todaro e Alessandro Giova
Regia Giancarlo Nicoletti
produzione Altra Scena


sabato 18 marzo, ore 21:00

STELLE STORIE E SOGNI

con Michela Innocenti

Un viaggio attraverso la poetica dell’immaginario nei luoghi della tradizione dove nasce, cresce e si eleva l’arte. Un viaggio nell’immaginifico della tradizione orale ancora oggi viva nelle Fole e nei racconti tramandati da generazioni fino ad arrivare alla poesia più elevata e sublime racchiusa nei versi poetici di alcuni degli artisti che fanno grandi i territori della Garfagnana: lo spettacolo include un omaggio al poeta Olinto Dini del quale ricorrono i 150 anni dalla nascita.

durata: 1h 20’

ideazione e regia Michela Innocenti
con Michela Innocenti
produzione Il Circo e La Luna